Forse perché in questo periodo di lockdown non possiamo assistere a eventi e concerti live, l’anno che si è appena aperto sarà particolarmente ricco di film biografici dedicati alle grandi star della musica. Cominciamo con alcune figure leggendarie della “black music”, Billie Holiday e Aretha Franklin. La prima sarà protagonista di ben due pellicole: il film di Lee Daniels The United States vs. Billie Holiday” , che vede l’attrice californiana Andra Day interpretare il ruolo principale, e il documentario Billie del regista inglese James Erskine, basato su un centinaio di interviste risalenti agli Anni Settanta. Anche sul mito di Aretha Franklin cercano di fare luce un documentario, prodotto dal National Geographic Channel per la serie Genius, e un classico biopic. intitolato Respect, la cui uscita è prevista per la fine dell’anno. Quest’ultimo sarà sceneggiato, tra l’altro, da Callie Khouri, vincitrice del Premio Oscar nel 1982 per Thelma&Louise.

Sempre in tema di documentari, da non perdere The Velvet Underground, che il regista Todd Haynes dedica al gruppo rock americano attivo nel decennio che va dalla metà degli anni Sessanta alla metà dei Settanta. Pare che il regista abbia avuto accesso a una grande quantità di documenti originali, tra i quali immagini live inedite, molte registrazioni e alcune pellicole appartenute ad Andy Wharol. Un gigante della regia come Martin Scorsese sta invece lavorando su un progetto dedicato alla scena musicale della New York anni Settanta, mentre Ron Howard si sta concentrando sulla figura di Louis Armstrong, con materiali preziosi  e inediti che partono dalle prime registrazioni, risalenti agli anni Cinquanta, per arrivare al 1971, anno della sua morte.

Per tornare ai “biopic”, è già disponibile su alcune piattaforme inglesi Stardust, diretto da Gabriel Range e dedicato al mito di David Bowie nei primi anni di carriera, quando fu creato il personaggio di Ziggy Stardust e l’omonimo brano parte del disco The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, il quinto dell’artista britannico. Infine, per chi non ne avesse ancora abbastanza, sono in arrivo altre pellicole su grandi artisti di ieri e di oggi: da Buddy Holly a Michael Jackson, dai Bee Gees a Madonna.

Buon anno in musica a tutti!

 

Menu