“Songs of America. Patriotism, Protest and the Music that made a Nation”, scritto dal giornalista Premio Pulitzer Jon Meacham e dalla star della musica country Tim McGraw, è una celebrazione della storia americana attraverso la musica che ha contribuito a disegnare il profilo della nazione.

Si comincia dagli inni di guerra della rivoluzione, per continuare con le canzoni che hanno fatto da colonna sonora alla Guerra Civile, alla battaglia per il voto alle donne, alle due Guerre Mondiali, alla Grande Depressione, alla Guerra del Vietnam, fino ad arrivare al XX secolo.

Il libro analizza sia le canzoni famose che quelle meno conosciute, aiutandoci a comprendere più a fondo il significato di composizioni come “My Country, ‘Tis of Thee”, “God Bless America”, “Over There”, “We Shall Overcome” e “Blowin’ in the Wind”, ma anche le figure dei grandi interpreti della musica americana, da Marian Anderson a Elvis Presley, da Sam Cooke ad Aretha Franklin, da Bob Dylan a Duke Ellington, da Carole King a Bruce Springsteen.

Interessante anche l’analisi del ruolo che la musica ha avuto nella vita di personaggi pubblici e politici – Harriet Tubman, Franklin Delano Roosevelt, Eleanor Roosevelt, Martin Luther King -, che dimostra quanto profondamente lo spirito della nazione americana sia stato influenzato dalle parole, dalle melodie e dai musicisti che si sono succeduti nel corso dei secoli.

Un’opera nuova e originale, una vera e propria “biografia in musica” che unisce lo sguardo di uno storico a quello di un famoso artista e performer, regalandoci il ritratto complesso e sfaccettato di un Paese troppo spesso ridotto a un’immagine semplificata e stereotipata.

Menu